Hai un’idea, un sogno nel cassetto che vuoi trasformare in un business avviando la tua startup, ma non sai da dove iniziare?

È una situazione comune a tante persone che vogliono dare una svolta alla propria carriera professionale e intraprendere un percorso imprenditoriale.

Spesso però, soprattutto all’inizio, si commettono degli errori che rischiano di far partire l’azienda con il piede sbagliato portandola ad un inevitabile fallimento.

In questo articolo vogliamo darti alcuni consigli pratici per avviare la tua start-up e creare le basi più solide per un business duraturo e profittevole.

Consigli per start-up: inizia da qui per trasformare un’idea in un vero e proprio business

Da quando esiste la 4 M.A.N. Consulting, con la nostra consulenza abbiamo aiutato tanti imprenditori o aspiranti tali ad avviare nuove realtà e soprattutto a verificare se un’idea avesse le potenzialità per trasformarsi in un business.

L’esperienza ci ha insegnato che esistono degli aspetti su cui porre l’attenzione prima di avviare una start-up e vogliamo condividere con te alcuni consigli se stai pensando di iniziare un percorso imprenditoriale.

1. Un’idea che abbia mercato

La prima domanda da porti dovrà essere: qual è la mia idea? Come può essere utile?

Per creare una start-up è necessario prima di tutto avere un’idea di business, non una semplice idea, bensì un’idea che possa avere un riscontro sul mercato e generare fatturato.

Deve quindi essere un’idea che:

  • sia la risposta ad un problema concreto che le persone hanno bisogno di risolvere o almeno che semplifichi la loro vita in maniera innovativa rispetto agli altri.
  • sia applicabile sul mercato e abbia un pubblico interessato disposto a pagare
  • sia in grado di generare fatturato e sia scalabile nel tempo

Ricordati che il successo della tua start-up sarà in gran parte determinato dalla tua idea e da come la realizzerai. Quindi, prenditi tutto il tempo necessario per riflettere su un’idea vincente.

2. Condividi la tua idea di business

Il secondo passo è quello di condividere la tua business idea con persone di cui ti fidi senza timore. Condividere la tua idea di business non significa scriverla su tutti i social e vedere quanti like totalizzi, ma di cercare di ricevere feedback dalle persone che ti circondano e che reputi maggiormente obiettive ed attente e disposte a darti consigli. Infatti, spesso ci convinciamo che la nostra sia l’idea migliore, quella vincente, quella che cambierà il mercato, ma magari lo è solo nella nostra mente, per questo è necessario sin da subito un primo confronto. Fai tesoro dei feedback ricevuti sia di quelli positivi, ma soprattutto di quelli negativi.

3. Mettiti in gioco con impegno e totale dedizione

Dopo aver trovato un’idea che può funzionare, aver analizzato il mercato e aver avuto feedback positivi, allora puoi iniziare a pensare di avviare la tua start-up. Ricorda una cosa fondamentale: il coraggio di mettersi in gioco e la forza di volontà non ti dovranno mai mancare, anche se la strada per creare una start-up non è sempre facile. Ricorda, inoltre, che se vuoi veramente creare la tua start-up, devi lavorare duro e non “quando hai tempo”, perché un progetto del genere richiede tantissime energie e una totale dedizione soprattutto all’inizio. Se credi di avere le giuste caratteristiche e pensi di poter lavorare duro per realizzare il tuo sogno, allora sei già sulla buona strada.

4. Crea un team competente e soprattutto coeso

È fondamentale scegliere le persone giuste che ti accompagneranno in questo viaggio. Non selezionarle guardando solo le loro competenze professionali (che ovviamente sono importanti), ma anche e soprattutto la loro capacità di lavorare in team, l’entusiasmo e la voglia di condividere il tuo obiettivo. Questa fase è molto delicata e non subito riuscirai a costruire un gruppo di lavoro con queste caratteristiche, ma una volta creato non fartelo scappare, coinvolgi e motiva ogni giorno le persone che sono al tuo fianco.

5. Struttura il tuo business e testa il tuo prodotto

Ma non la sua versione definitiva: diciamo una versione ancora imperfetta per raccogliere ulteriori risultati prima del lancio definitivo. Ora ti starai chiedendo “come faccio?”. Dipende da che tipo di start-up stai creando. Un modello che sicuramente potrà aiutarti è il Business Model Canvas, che ti permetterà di progettare il tuo modello di business in modo essenziale. Ma se vuoi essere certo di non sbagliare questo delicato passaggio, di sottoporre i giusti “test” e analizzare bene i feedback ricevuti dai tuoi potenziali clienti e capire realmente quali sono i miglioramenti da apportare, è meglio affidarti a qualcuno che fa questo da anni come noi.

6. Decidi che forma giuridica dare alla tua start-up

Anche questo è un assaggio fondamentale. Le forme giuridiche delle imprese sono molto diverse tra loro e tu dovrai scegliere quella che meglio si adatta alla tipologia della tua start-up usufruendo così delle migliori agevolazioni.

7. Valuta tutte le possibili fonti per finanziare la tua start-up

Le possibilità di finanziamento per una start-up sono davvero tante ma il comun denominatore tra di esse è: portare dati convincenti ed essere tu stesso molto convincente in fase di presentazione. Se hai fondi propri da investire, non impegnarli totalmente in un singolo progetto che, per quanto valido, è sempre molto rischioso. Conosci i vari strumenti e poi scegli quello più adatto alla tua start-up. Puoi scegliere tra:

  • finanziamenti tradizionali (banche e società finanziarie)
  • sistemi di finanziamento legati al web (come il crowdfunding)
  • ricorrere ai venture capital o ai business angel

8. Crea relazioni e partnership nel mondo delle start-up.

Ogni giorno vengono organizzati molti eventi tra gli startupper italiani e internazionali che ti permettono di confrontarti, di partecipare a gare e di fare uno speech davanti agli investitori. Facendo networking e partecipando ad eventi legati alle start-up hai la possibilità di far conoscere il tuo progetto e di trovare partner e finanziatori che possono aiutarti a svilupparlo.

Avviare una start-up: affidati a noi.

Dar vita ad una start-up, la tua start-up, non è per niente facile.

C’è bisogno sì di un’idea realizzabile ma anche di preparazione e di competenze.

Può essere difficile, alle volte fallimentare, ma sicuramente può essere l’inizio di una nuova avventura che può portarti alla piena realizzazione di quelli che credevi essere solo i tuoi sogni e alla piena soddisfazione professionale.

Se sei davvero convinto di voler intraprendere un percorso imprenditoriale e pensi di avere un’idea di business interessante, allora è il momento di metterti in gioco.

Non farlo però a scatola chiusa con il rischio di un colossale buco nell’acqua e nel tuo conto in banca.

Affidati a veri esperti che possono guidarti nell’avviare la tua start-up.

Noi siamo qui per aiutarti a validare la tua idea di business, a strutturare la tua azienda e iniziare il tuo progetto con basi solide.

Contattaci al numero verde gratuito 800 911 827 e diamo vita al tuo sogno.

Pin It on Pinterest

Share This